Seconda storia semplice: Scene di vita quotidiana

“Noi non auspichiamo niente di diverso rispetto a ciò che abbiamo e che siamo già. Siamo felici così, ci comprendiamo anche se parliamo sottovoce e non ci piace il fragore delle cose futili che hanno invaso il mondo come i tarli invadono un vecchio mobile di legno d’incenso. Sappiamo che la nostra vita è uguale a quella dei nostri padri e i nostri figli sanno che la loro vita sarà uguale alla nostra, è così da sempre e così sempre sarà. Qui la natura è ostile, e non solo per te che non ci sei abituato, lo è anche per noi che siamo figli delle aride fenditure di questa terra.”

Liwa, 08-06-2017 - Antonio Spadaro

© 2018 by ANTONIO SPADARO